Scroll to Top
Headline Noi consumatori

Assicurare La Macchina in Romania e Risparmiare Tantissimo, Legalmente

Nota. Non vogliamo assolutamente spingere nessuno ad effettuare questa pratica. L’articolo ha soltanto lo scopo di descrivere il fenomeno delle auto registrate e assicurate in Romania.

Hai fatto caso alle numerose auto con targa rumena che girano nella tua città? Ne circolano tante soprattutto in zona Roma o Milano. assicurazione auto RomaniaSebbene ormai i rumeni che lavorano nel nostro paese  siano tantissimi, spesso non sono loro i titolari dei mezzi con targa rumena, ma si tratta di cittadini italiani stufi di pagare cifre assurde per l’assicurazione.
In effetti ormai i costi sono diventati esagerati, e molti non stanno fermi ad accettare; così si mettono in moto per risparmiare in modo del tutto legale.

Gli italiani che sfruttano questo meccanismo sono numerosi, centinaia di migliaia, e questo boom disturba parecchio le compagnie assicurative italiane, che iniziano a sentire il fastidio delle concorrenti rumene. Le compagnie nostrane ci impongono costi assurdi e condizioni svantaggiose, e poi si mettono in moto anche per lottare contro la concorrenza per loro scomoda, ma comodissima per molti italiani che hanno trovato una scappatoia.

Ci sono vantaggi e svantaggi nell‘assicurare un’auto in Romania, ed alcuni aspetti sono un po’ laboriosi. Ognuno può farsi i conti e vedere se gli conviene farlo o meno.

Prima di tutto andiamo a vedere cosa bisogna fare. Ecco i passi da seguire.

  • La macchina registrata in Italia va cancellata del registro nazionale, ovvero radiarla dal P.R.A.
  • Bisogna disdire il contratto con la compagnia di assicurazione italiana.
  • La macchina va esportata in Romania.
  • Non resta che reimmatricolare in Romania e assicurare l’auto con una compagnia del posto. C’è imbarazzo della scelta, ed i costi dell’assicurazione RC auto possono arrivare ad essere 1/5 delle soluzioni nostrane. Di solito il costo non supera le 170 € per le auto più grosse.
I vantaggi sono, oltre il risparmio di cui stiamo parlando:
  • Non si paga il bollo auto.
  • La pratica non è evasione fiscale, quindi illegale, ma “elusione fiscale”, pratica giuridicamente lecita.
  • Non si pagano le multe,  per la difficoltà che incontrano le forze dell’ordine nel risalire all’intestatario del veicolo.
  • Non possono togliere i punti della patente al conducente, per le stesse difficoltà del secondo punto.
  • I possessori di auto di grossa cilindrata approfittano di questa soluzione per sfuggire ad accertamenti fiscali del redditometro, immatricolando l’auto non solo in Romania, ma, in alternativa, in altre paesi UE.

Adesso parliamo di quali potrebbero essere le problematiche. Essendo le assicurazioni rumene molto convenienti, a prezzi incredibili, vale la regola secondo la quale ottieni quello per cui paghi. Paghi poco? Allora non ti puoi aspettare un servizio deluxe.
Una macchina con assicurazione rumena è una mina vagante. In caso di sinistro la compagnia paga fino al 10 %, ed i tempi sono biblici, molto ma molto lunghi. A volte il pagamento avviene solo in parte, in alcuni casi non avviene. A tal proposito, in questi casi bisogna rivolgersi all’U.C.I. (Ufficio Centrale Italiano), che si occupa della gestione delle problematiche derivanti da incidenti di auto italiane contro auto straniere.

Secondo l’art. 132 dopo aver immatricolato l’auto in Romania, si può circolare in Italia fino ad un anno. Qualsiasi macchina di cittadino italiano registrata in altro paese dell’UE può circolare per massimo un anno, sei mesi se registrata in paese extra UE. Alla scadenza bisogna reimmatricolare in Italia, iscrivendo l’auto al PRA.

photo by sxc.hu user, jaz1111

Like it? Share it!

7 Commenti al momento. Vorremmo sapere cosa ne pensi anche tu.

  1. leonardo October 29, 2013 at 8:00 pm - Rispondi

    ma non sara’ mica che i prezzi delle assicurazione in italia sono un po troppo alti!!!? come al solito non esiste niente che funziona in italia tranne i piatti di pasta col sugo

  2. pietro December 11, 2013 at 10:14 am - Rispondi

    scusate per quale motivo deve girare solo un anno?
    e se io che faccio noleggio la subappalto ad una azienda italina
    torvo veramente difficile lavorare in italia
    grazie

  3. franco catalano April 9, 2014 at 1:33 pm - Rispondi

    Tre anni fa ebbi un incidente con una macchina avente targa rumena. In un centro commerciale, la ragazza alla guida, fa retromarcia e rompe il faro della mia Alfa Romeo.
    Fatto il cid mi sono accorto che la ragazza pagava la assicurazione mensilmente ed il premio versato era di circa otto euro al mese.
    A quel punto mi sono messo il cuore in pace preventivando di dovermi aggiustare da solo la macchina.
    Dopo tre giorni mi chiama la assicurazione, fa la constatazione del danno e mi manda presso una grossa autocarrozzeria la quale provvede con celerità e professionalità a mettermi a posto la macchina.
    Felice epilogo di un incidente con macchina straniera!

  4. Alberto August 12, 2014 at 9:09 am - Rispondi

    io la macchina in romania non l’assicuro neanche se costa 5 euro anno mi pago la mia genertel e sono contentissimo cosi

    • MASSIMO March 9, 2015 at 7:35 pm - Rispondi

      BRAO SEMO…PAGA DI PIU…CUOIO!!!!!!!!!!

  5. Massy February 9, 2015 at 5:40 am - Rispondi

    Buon giorno, ritengo sia necessario fare chiarezza sull’equivoca indicazione fatta a proposito dell’art. 132 del Dlgs 285/1992, in quanto tale precetto, come modificato dal D.L. 331 del 1993, contempla esclusivamente le adempienze per i veicoli acquistati in un paese UE o extra UE e destinati ad essere reimmaricolati o nazionalizzati in Italia.

    Pertanto nulla a che vedere con i veicoli intestati ad un qualunque cittadino comunitario che circolano in Italia anche a vita natural durante.

  6. VINCENZO D'AURIA March 15, 2015 at 6:09 am - Rispondi

    LA MIA CONVIVENTE HA ACQUISTATO UN AUTO IN ITALIA COME PUO’ STIPULARE E DA CHI DEVE RIVOLGERSI PER ASSICURARE L’AUTO CON TARGA ITALIANA MA LA RESIDENZA è IN ROMANIA

Dicci cosa ne pensi