Home » Headline, Immobiliare

Comprare Casa, Burocrazia e Documenti

24 October 2011 Lascia un commento


L’acquisto di una casa, come tutti sappiamo, è il principale obbiettivo da raggiungere nella vita  dell’italiano medio. Abbiamo bisogno di molticome comprare casa documenti per portare a termine il trasferimento di proprietà. Alcuni di questi, di solito, sono già in possesso del venditore, snellendo di molto le pratiche notarili, mentre altri devono essere rilasciati “ad hoc” per la vendita.

Quando si acquista un immobile bisogna sempre controllare che su questo non ci siano dei mutui preesistenti. Qualora ci fossero sarà necessario estinguere anticipatamente il mutuo, per ottenere poi l’assenso alla cancellazione dell’ipoteca. Questo deve avvenire prima del rogito notarile, e per mano, ed a spesa, del venditore.

Trovata la casa, e presa la decisione di volerla acquistare, dopo le opportune verifiche bisogna muoversi per bloccare il prezzo pattuito. Lo si fa mediante una proposta di acquisto, accompagnata da un anticipo sul prezzo totale dell’immobile. Così facendo l’acquirente prende l’impegno, manifesta formalmente l’intenzione, di voler acquistare quella casa a quelle condizioni.

La proposta d’acquisto è irrevocabile per l’acquirente, mentre il proprietario può scegliere di non accettarla. Se anche quest’ultimo firma, accetta le condizioni e sarà obbligato a rispettarle. In questo documento vengono riportante le condizioni di pagamento, la durata della proposta e la provvigione del mediatore.

Una proposta di acquisto deve contenere le seguenti informazioni:

  • Descrizione dell’immobile in oggetto;
  • impegno all’acquisto, con atto pubblico, entro una data prefissata;
  • dichiarazione di precedente visione dell’immobile da parte dell’acquirente;
  • prezzo e modalità di pagamento.
Per rendere maggiormente impegnativo il compromesso sottoscritto, l’acquirente consegna al venditore una somma di denaro definita “caparra” che può essere “confirmatoria” o “penitenziale”, generalmente consegnata all’atto della sottoscrizione del compromesso.
La caparra confirmatoria è un semplice anticipo sul prezzo dell’immobile ( il 10-15%), e viene versata dall’acquirente in fase di stipulazione del compromesso.
La caparra rappresenta l’impegno assunto dalle parti nel portare a termine la transazione. Recedere in questa fase sarebbe molto costoso per entrambe le parti. L’acquirente perderebbe la somma della caparra, mentre il venditore dovrà restituire il doppio della somma.
La caparra penitenziale è una penale che le parti si impegnano a pagare in caso di inadempienza del contratto. Quindi, è possibile recedere dal contratto, ma a patto di pagare poi la penale accordata.
La tipologia di caparra va scelta in fase di stipulazione del compromesso.
Una volta che il venditore ha accettato la proposta di acquisto si procede con il compromesso di acquisto.
Il testo del compromesso non ha uno schema rigido, ma è libero. E’ invece importante conoscere quali siano le clausole base di questo documento.
  • Prezzo dell’immobile;
  • dati anagrafici delle controparti;
  • l’indicazione dei confini con gli altri immobili;
  • tempi e modalità dei pagamenti;
  • data di stipulazione dell’atto di compravendita ufficiale, il rogito;
  • l’indicazione della presenza di vincoli, ipoteche o altro;
  • nominativo del notaio incaricato per il rogito;
  • importo della caparra;
  • descrizione dettagliata dell’immobile. Bisogna riportare il numero di stanze, posizione, ed eventuali pertinenze;
  • dichiarazione di regolarità della casa rispetto alla normativa urbanistico-edilizia.

I documenti necessari per l’acquisto della casa sono:

  1. copia del precedente atto notarile di acquisto o in caso di eredità della dichiarazione di successione;
  2. copia del compromesso;
  3. codice fiscale e copia dei documenti delle controparti;
  4. dati del mediatore, se presente nella transazione;
  5. fotocopie delle prove di pagamento delle spese di mediazione. Si tratta di copie di assegni o di ricevute di bonifici;
  6. fotocopie delle prove di pagamento della caparra e della parte rimanente;
  7. copia del regolamento di condominio;
  8. estratti degli atti di matrimonio di entrambe le controparti;
  9. prezzo dell’immobile;
  10. documentazione catastale;
  11. documentazione urbanistica.
[photo by sxc.hu user Ayla87]

Lascia un commento!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Su questo blog è attivo Gravatar. Se vuoi che il tuo avatar sia riconosciuto globalmente, per favore, registrati a Gravatar.